Crea sito

“Vandali e incuria salviamo la villa di Cesare”

via | La Repubblica.

Marmi e mosaici si stanno sgretolando, una strada privata divide l’area dello scavo. A San Cesareo viene meno l’entusiasmo per la recente scoperta  e manca ancora il vincolo.

"Vandali e incuria salviamo la villa di Cesare"

Un pavimento musivo grande 80 metri quadri, integro dopo più di 2000 anni. Come quello che mostra la meraviglia di un vaso ricco di fiori. Un altro, in camera da letto, raffinatissimo: le tessere sono talmente piccole da farlo sembrare un pavimento compatto, con accanto un mosaico che mima un tappeto. Siamo in stanze che si affacciavano sul portico della domus d’età repubblicana e che hanno mantenuto tracce abbondanti di una decorazione marmorea di giallo antico, “che solo un imperatore si poteva permettere”. Questa la scoperta avvenuta gli scorsi mesi a San Cesareo. Ma l’entusiasmo viene subito spento dallo stato di degrado del sito archeologico: cumuli di terra, frammenti antichi sparsi ovunque, antichità in decomposizione. La ditta edile proprietaria del terreno usa l’area come deposito. E parti importanti del ritrovamento dell’antica villa romana sono state occultate dalla strada di collegamento con una villetta moderna… continua a leggere.

Be Sociable, Share!

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply


*

Powered by WordPress. Designed by WooThemes