Crea sito

Irlanda, forte di Drumanagh: vi giunsero i Romani?

Lo storico Tacito, nel De vita et morbus Iulii Agricolae (Vita di Agricola), parla dell’Irlanda, chiamata Hibernia, e dei rapporti con la Britannia romana. Viene tramandato inoltre che Agricola fortificò le coste britanniche prospicienti l’Irlanda e lo stesso governatore e comandante avrebbe affermato che sarebbe stato possibile conquistare l’isola con una sola legione o poco più.

Presso l’attuale Loughshinny, a circa 23 km a nord di Dublino, sono stati trovati reperti romani (ceramica e monete di Tito, Traiano e Adriano) databili al I-II secolo d.C. Il promontorio interessato da queste scoperte è chiamato Drumanagh e, secondo alcuni studiosi tale toponimo sembrerebbe richiamare, l’aggettivo “romano” con la radice “(d)ruman”.

Drumanagh
Drumanagh da satellite. Le due linee potrebbero essere i segni di un aggere e di un fossato.

Drumanagh
Linee sul terreno visibili da satellite

Adriano
Moneta con l’effigie di Adriano dal museo di Dublino

Per alcuni ricercatori è possibile un collegamento tra il mondo romano-bitannico e il re supremo irlandese Tuathal Techtmar, vissuto secondo la leggenda nel I secolo d.C., esiliato dalla sua patria e ritornato per conquistare il trono con l’aiuto di mercenari d’oltremare.

via | archeorivista

Be Sociable, Share!

,

No comments yet.

Leave a Reply


*

Powered by WordPress. Designed by WooThemes