Crea sito

Pompei come Titanic: Hollywood prepara un nuovo disaster-movie.

via | campaniasulweb.

Le riprese del kolossal da milioni di dollari inizieranno nella primavera 2012. Il film, diretto da Paul W.S. Anderson, sarà girato in 3D.

Milla Jovovich e Paul W.S. Anderson

Il regista Anderson con la moglie Milla Jovovich, tra le possibili attrici del film.

Hollywood racconterà a suon di effetti speciali la furia distruttiva del Vesuvio. Sarà Paul W.S. Anderson, il regista di “Resident Evil”, a girare “Pompeii”, il film sulle ultime ore della città romana che nel 79 d.C. venne cancellata da un’eruzione che l’avrebbe resa immortale per millenni. Le riprese dovrebbero cominciare, proprio a Pompei, nella primavera 2012. C’è già chi scommette che il probabile successo del peplum cinematografico possa risollevare dalle ceneri moderne il sito archeologico, lacerato dai crolli e dai tagli alla cultura.

UNA POMPEI IN 3D – Scritto da Lee Batchler e Janet Scott Batchler, “Pompeii” godrà di un ampio budget e sarà distribuito negli USA dalla Summit Entertainment, che proporrà la pellicola al mercato del Festival di Cannes. Molto probabile che il film sarà diretto in 3D, vista la passione di Anderson per la tecnologia delle tre dimensioni (ha appena finito di girare “I Tre moschettieri in 3D”); non si sa ancora se nel cast ci sarà anche la sua inseparabile moglie Milla Jovovich, ex top-model e protagonista della maggior parte dei suoi film.

LA STORIA – Un kolossal che fa l’occhiolino a disaster-movie come “Titanic”, dove raffiche di effetti speciali vengono ammorbiditi da una potente storia d’amore. Ambientato nel 79 d.C., “Pompeii” segue le vicende di uno schiavo appartenente a un magnate del commercio marittimo (in inglese definito “shipping tycoon”) che sogna di potersi comprare la libertà e di sposare la figlia del suo padrone. Quello che lo schiavo non sa è che lei è già promessa in sposa ad un senatore romano corrotto e che lui è stato venduto ad un altro padrone. Ma quando ogni speranza sembra perduta, il Vesuvio erutta con la potenza di 40 bombe nucleari. Lo schiavo, però, è intrappolato in una nave diretta a Napoli, ed è quindi separato dal suo amore e dal suo migliore amico, ovvero un gladiatore bloccato nel colosseo della città. Mentre il fuoco riduce in cenere l’unico mondo che abbia mai conosciuto, lo schiavo è determinato a tornare indietro per salvarli.

 

Be Sociable, Share!

, ,

No comments yet.

Leave a Reply


*

Powered by WordPress. Designed by WooThemes